Il Tribunale di Firenze, con una sentenza appena edita, ha riconosciuto il diritto di un dipendente pubblico al risarcimento del danno patrimoniale conseguente al diniego (poi risultato illegittimo) alla mobilità (ex art. 30 D. Lgs. n. 165 del 2001) alle dipendenze di un altro ente nel quale avrebbe percepito uno stipendio e, quindi, una pensione più alte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 14 =

Torna su