Commento a
Consiglio di Stato sez. III, 17/9/2021, n. 6320

Il Consiglio di Stato si pronuncia sul tema delle garanzie procedimentali e sulla rilevanza temporale delle stesse nel procedimento amministrativo.
Il Collegio si è soffermato sulla necessità che le garanzie partecipative siano riconosciute al soggetto interessato in un tempo utile, ossia nelle more della fase preparatoria. La tempestività della proposizione di osservazioni da parte del privato assicura, infatti, che le stesse siano effettivamente idonee ad influire sulla valutazione dell’amministrazione in un momento in cui il giudizio non si è ancora cristallizzato. In tal modo viene meno il rischio che l’intervento spiegato assolva un ruolo pressoché esclusivamente formale senza alcuna reale incidenza sull’eventuale istruttoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − 4 =

Torna su