La Corte di Appello di Firenze ha, con una sentenza particolarmente significativa ed in quadro giurisprudenziale non univoco, riconosciuto il diritto del dirigente medico all’aspettativa nel caso di assegnazione di altro incarico a termine presso un’altra azienda del SSN. Anzi in quel caso il dirigente, che era stato costretto a rassegnare le dimissioni, si è visto riconoscere anche la giusta causa delle dimissioni e, quindi, il diritto all’indennità sostitutiva del preavviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =

Torna su