La Corte di Cassazione ha nuovamente affrontato un tema molto dibattuto, precisando che nell’ambito della procedura di licenziamento collettivo il criterio dei carichi di famiglia deve essere interpretato in maniera elastica, così da tutelare i soggetti socialmente più deboli.
Dunque, non ci si può limitare alla semplice verifica del numero delle persone a carico di ogni singolo dipendente dal punto di vista fiscale, ma è necessario avere riguardo all’effettiva situazione economica di ciascun lavoratore, considerando tutti gli elementi che possano concorrere a definire in senso sostanziale gli oneri economici derivanti dal mantenimento di un familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − tre =

Torna su