I bandi di concorso, per l’accesso a taluni profili professionali, pongono talvolta un limite massimo di età che, specie in assenza di previsioni legislative, può porre profili di violazione non solo delle previsioni della nostra Costituzione ma anche della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e della Direttive comunitarie nella parte in cui vietano discriminazioni in base all’età nell’accesso all’occupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 8 =

Torna su