Il Tribunale di Firenze, in una recentissima sentenza, ha confermato che la materia delle progressioni in carriera cd. orizzontali (ovvero interne alla stessa categoria o area di inquadramento dei dipendenti pubblici) non è soggetta alla stessa disciplina dei concorsi pubblici ed in particolare a quella del DPR n. 497 del 1994. Sicché è ben possibile che la contrattazione collettiva nazionale, o nei limiti di quella, la
contrattazione decentrata possano prevedere regole diverse in punto di requisiti generali di ammissione alla procedura il cui possesso, nelle progressioni orizzontali, può essere anche ancorato ad una data antecedente a quella del termine di presentazione delle domande di ammissione alla medesima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + cinque =

Torna su